Comunicazione / Notizie da Confindustria Serbia

26 febbario 2022

LA DISCIPLINA DEGLI INGRESSI DALLA SERBIA IN ITALIA (AGGIORNAMENTO AL 24/02/2022)

N.B. A PARTIRE DAL 01 MARZO E’ ABOLITO L’OBBLIGO DI QUARANTENA ALL’ARRIVO IN ITALIA DALLA SERBIA 

A. NUOVE NORME PER L’INGRESSO IN ITALIA.

In base all’Ordinanza del Ministero della Salute del 22 febbraio 2022, A PARTIRE DALL’ 1 MARZO 2022 (e fino al 31 marzo 2022) VENGONO ELIMINATI GLI ELENCHI DEI PAESI e uniformate le regole di ingresso sul territorio nazionale.

PER ENTRARE IN ITALIA DALLA SERBIA sarà necessario presentare tutti i seguenti DOCUMENTI:

1) digital Passenger Locator Form (PLF) in forma digitale o cartacea https://app.euplf.eu/#/ ;

2) CERTIFICATO DI VACCINAZIONE oppure CERTIFICATO DI GUARIGIONE oppure TEST MOLECOLARE (RISULTATO NEGATIVO) RISALENTE A NON PIU’ DI 72 ORE DALL’INGRESSO IN ITALIA oppure TEST ANTIGENICO (RISULTATO NEGATIVO) RISALENTE A NON PIU’ DI 48 ORE DALL’INGRESSO IN ITALIA oppure ALTRA CERTIFICAZIONE DI VACCINAZIONE RICONOSCIUTA COME EQUIVALENTE.

In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni di cui al punto 2), si applica la misura della quarantena per un periodo di 5 giorni con l'obbligo di sottoporsi a test molecolare o antigenico al termine del periodo.

B. ECCEZIONI ALL’OBBLIGO DI PRESENTAZIONE DI CERTIFICATO DI VACCINAZIONE, DI GUARIGIONE O TAMPONE.

A condizione che non insorgano sintomi da Covid-19, e fermo restando l’obbligo di presentazione del digital Passenger Locator Form, l’obbligo di presentazione di certificato di vaccinazione, di guarigione o tampone non si applica:

a) all’equipaggio dei mezzi di trasporto;

b) al personale viaggiante;

c) ai lavoratori transfrontalieri in ingresso e in uscita dal territorio nazionale per comprovati motivi di lavoro e per il conseguente rientro nella propria residenza, abitazione o dimora;

d) agli alunni e agli studenti per la frequenza di un corso di studi in uno Stato diverso da quello di residenza, abitazione o dimora, nel quale ritornano ogni giorno o almeno una volta la settimana;

e) a chiunque transita, con mezzo privato, nel territorio italiano per un periodo non superiore a trentasei ore, con l’obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare un periodo di quarantena presso l’indirizzo indicato nel digital Passenger Locator Form per un periodo di cinque giorni e di sottoporsi, alla fine di detto periodo, a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone;

f) a chiunque rientra nel territorio nazionale a seguito di permanenza di durata non superiore a quarantotto ore in località estere situate a distanza non superiore a 60 km dal luogo di residenza, domicilio o abitazione, purché lo spostamento avvenga con mezzo privato;

g) in caso di permanenza di durata non superiore alle quarantotto ore in località del territorio nazionale situate a distanza non superiore a 60 km dal luogo estero di residenza, domicilio o abitazione, purché lo spostamento avvenga con mezzo privato.

I bambini di età inferiore a sei anni sono esentati dall’obbligo di effettuare il test Molecolare o antigenico.

Fonte: Ambascata d'Italia a Belgrado